• Da vedere

    Il Villino Florio, simbolo del Liberty palermitano

    Cari lettori, oggi vi accompagneremo nel cuore del Liberty palermitano parlandovi del Villino Florio all’Olivuzza, edificio storico sito nei pressi della Zisa. Esso venne costruito per volere della famiglia Florio dall’architetto Ernesto Basile tra il 1899 e il 1902. La struttura è una sintesi di elementi medievali, linee curve, intagli floreali, decorazioni barocche. L’architetto disegnò pure gli interni e i mobili che furono creati dai Ducrot. Un incendio nel 1962 distrusse gran parte dell’interno. Il restauro è terminato infatti da qualche anno. Il Villino è una delle prime opere architettoniche in stile Liberty d’Italia e viene considerato uno dei capolavori dell’Art Nouveau in tutta Europa. Vincenzo Florio era un uomo…

  • Da vedere

    Noto, capitale del barocco

    Cari lettori, oggi vi porteremo con noi a Noto, comune in provincia di Siracusa, diventato Patrimonio UNESCO nel 2002. Noto è sede episcopale ed è definita Capitale del Barocco. Il sito originario della città, Noto antica, si trova sul Monte Alveria, in cui si trovano i primi insediamenti umani che risalgono all’età del bronzo. Nel 1091 Noto fu occupata da Ruggero d’Altavilla. Durante il periodo angioino, nel 1282, la città partecipò all’insurrezione dei Vespri siciliani. L’11 gennaio del 1693 la città fu distrutta da un violento terremoto che colpì tutti i comuni della Val di Noto. Giuseppe Lanza, Duca di Camastra, stabilì di ricostruire la città in altro sito 8…

  • Da vedere

    Marzamemi tra colori, suoni e odori

    Avete mai pensato ad un luogo di pace in cui si fondono storia, bellezza e avanguardia? Se sì, vi portiamo a fare una capatina a Marzamemi. Se no, leggete lo stesso perché alla fine dell’articolo vi verrà voglia di pensarci. Marzamemi è un piccolo borgo marinaro del Comune di Pachino, in Provincia di Siracusa. L’origine del nome deriva probabilmente dall’arabo “marsa” (porto, rada) e “memi” (piccolo). Il borgo nasce attorno ad un piccolo porticciolo è si è trasformato negli anni in porto da pesca, dotandosi anche di una tonnara che è tra le più importanti della Sicilia. La tonnara risale al periodo della dominazione spagnola, sotto il regno di Filippo…

  • Interviste

    Un nuovo me, intervista esclusiva a Francesco Vannini

    Francesco Vannini, classe 1985, fa parte di alcune delle tribute band più famose in Italia, come ad esempio “Industria di caffè” tributo agli 883 e “Non dire no” tributo a Lucio Battisti. Laureato in Discipline della Musica nel 2008, assiduo partecipante all’interno del panorama musicale italiano con all’attivo 3 album inediti e molte partecipazioni a concorsi canori, musicista eclettico, Vannini dimostra, con il suo ultimo lavoro, che la musica è prima di tutto ricerca di sé e sperimentazione. Il singolo “Iene” ne è la testimonianza. Buon ascolto e buona lettura. “Iene” di Francesco Vannini Ciao Francesco. Eccoci qui per parlare del tuo nuovo album. Ma andiamo per gradi. In questi…

  • Da vedere

    Palermo – Itinerario barocco (III parte)

    Carissimi amici, prosegue il nostro tour all’interno del barocco palermitano. Oggi ci occuperemo di due chiese all’apparenza semplici, per via del loro esterno, ma ricchissime di tesori dentro. Esse sono Santa Caterina d’Alessandria e Santa Chiara. SANTA CATERINA D’ALESSANDRIA Cenni Storici La chiesa di Santa Caterina d’Alessandria d’Egitto fa parte di un complesso monumentale insieme al convento domenicano e occupa l’area a nord di Corso Vittorio Emanuele, a ovest Piazza Pretoria, a sud Piazza Bellini, in cui ci sono altre due chiese di cui vi parleremo in altri articoli. Grazie a Federico II di Svevia, arriva a Palermo l’Ordine dei frati predicatori. Sotto la direzione di questo ordine viene istituito…

  • Da vedere

    Palermo – Itinerario barocco (II parte)

    Cari lettori, continua il nostro tour nel barocco a Palermo. Altre due chiese importanti e ricche di storia e bellezza sono San Domenico e Sant’Anna la Misericordia. CHIESA DI SAN DOMENICO Cenni storici La chiesa di San Domenico è la seconda chiesa di Palermo per importanza dopo la Cattedrale e si trova nell’omonima piazza, nel quartiere La Loggia. Dopo la riconquista dell’isola ad opera di Ruggero d’Altavilla, bisnonno materno del nostro Federico II, scatta l’impulso di cambiare il tessuto sociale. È in questo periodo che vengono costruiti nuovi edifici o che si ingrandiscono e abbelliscono quelli di matrice islamica. Ed è proprio in questo periodo che, tra il 1280 e…

  • Da vedere

    Palermo – Itinerario barocco (I parte)

    Carissimi amici, inizia qui l’itinerario barocco per le strade di Palermo e inizieremo proprio con due degli emblemi del barocco in Sicilia, ovvero la Chiesa del Gesù, meglio conosciuta come Casa Professa, e la Chiesa di San Giuseppe dei Teatini. CASA PROFESSA Cenni storici Essa è una delle più importanti chiese barocche di Palermo e di tutta la Sicilia ed è ubicata nel centro storico della città nel mandamento di Palazzo Reale in cui vi sono altre chiese. L’esistenza di un luogo di culto dove sorge l’attuale chiesa è documentata già dall’884, anno in cui viene registrato un convento e un tempio di S. Filippo d’Argirò, fondato dai monaci basiliani. Nel…

  • News

    News in arrivo

    Cari Amici lettori, Trinakria Stupor mundi ha deciso di regalarVi dei Tour virtuali attraverso le città siciliane. Cominceremo con Palermo che è la nostra città di residenza. Come ben sapete, e se non lo sapete avrete modo di scoprirlo presto, il capoluogo siciliano è pieno di monumenti e ricco di storia. È per questo motivo che abbiamo deciso di dividere i tour in stili. Cominceremo con quello barocco che proprio a Palermo ha lasciato un maggiore segno nelle chiese più importanti. Proseguiremo poi con gli altri stili e Vi accompagneremo passo dopo passo anche nelle altre città. Speriamo Vi piaccia l’idea. Continuate comunque a seguirci sui nostri profili social Facebook…

  • Sicilianità

    Ciao, Maestro.

    Non esiste un modo giusto per ringraziarti per ciò che hai fatto per questa terra. Per averla amata, elevata alla sua meritata grandezza tramite i tuoi racconti. Per averla fatta conoscere al mondo, aver fatto vedere a tutti che la Sicilia non è solo coppola e lupara ma tanto e molto altro di più. Ci lasci tutti un po’ orfani e lasci un vuoto immenso.Ci resta in eredità ciò che in questi anni il tuo genio ha saputo creare, i tuoi libri, tesoro di inestimabile valore e la tua grande saggezza. Con te va via quella parte di Sicilia che non vuole arrendersi. Quando qualcuno lassù ti chiederà cosa ti…

  • Folklore

    Festa del mandorlo in fiore, festa d’amore e di rinascita

    La festa del mandorlo in fiore è una festa popolare della città di Agrigento, che si ripete ogni anno all’inizio del mese di marzo e dura circa una settimana. Lo scopo è quello di festeggiare l’arrivo della primavera con il rifiorire dei mandorli e di gioire per il ritorno della vita. La manifestazione inizia con una visita, al tramonto, alla Valle dei Templi e continua con l’accensione della “fiaccola dell’amicizia” davanti al Tempio della Concordia. Alla fine i gruppi folkloristici sfilano con i carri siciliani e le bande musicali locali. Questa festa si fa risalire al mito scritto da Omero, che racconta la fioritura del mandorlo. Essa sarebbe collegata alla…