Da vedere

Marzamemi tra colori, suoni e odori

Avete mai pensato ad un luogo di pace in cui si fondono storia, bellezza e avanguardia?

Se sì, vi portiamo a fare una capatina a Marzamemi. Se no, leggete lo stesso perché alla fine dell’articolo vi verrà voglia di pensarci.

Marzamemi è un piccolo borgo marinaro del Comune di Pachino, in Provincia di Siracusa.

L’origine del nome deriva probabilmente dall’arabo “marsa” (porto, rada) e “memi” (piccolo). Il borgo nasce attorno ad un piccolo porticciolo è si è trasformato negli anni in porto da pesca, dotandosi anche di una tonnara che è tra le più importanti della Sicilia. La tonnara risale al periodo della dominazione spagnola, sotto il regno di Filippo IV. È attorno ad essa e alla sua relativa attività che nel 1762 furono ultimate le costruzioni del Palazzo, della Chiesa della tonnara dedicata alla Beata Vergine Maria di Monte Carmelo e delle casette dei marinai, grazie ai baroni Calascibetta.

A causa di alcuni debiti la tonnara, nella seconda metà dell’Ottocento, passa ai Nicolaci. È da questo momento che il borgo marinaro viene “collegato” via terra alla vicina Pachino, favorendo così il rilancio dell’economia.  Nel 1912 fu costruito uno stabilimento di lavorazione del tonno salato e sott’olio. Fino alla seconda guerra mondiale, la pesca del tonno era così florida che si facevano a volte due mattanze al giorno e, i prodotti lavorati, venivano poi spediti in vari Paesi. La tonnara, purtroppo, fu bombardata e gravemente danneggiata nel 1943 dall’aviazione inglese. Risale infatti al secondo dopoguerra la nuova chiesa che sorge sulla piazza. Essa è stata fortemente voluta da Papa Pio XI e dedicata a San Francesco di Paola.

Chiesa di San Francesco di Paola

Il borgo è adesso meta turistica ed è diventato famoso in tutto il mondo grazie alla produzione di bottarga di tonno rosso e ai caratteristici negozi e ristoranti che sono stati creati all’interno delle ex case dei marinai. Attività nuove senza però alterare il “vecchio” che c’è dentro. Qui e là, sparsi come se fossero stati dimenticati, una nassa, una rete, degli ami.

Nel primo lunedì di agosto dopo il Ferragosto si Festeggia San Francesco di Paola con una bellissima processione di barche.

Piccola curiosità: lo storico borgo è stato utilizzato come location dal regista Salvatores per il Film SUD. Alcune scene di altri film e serie TV noti sono state girate a Marzamemi. Tra i tanti citiamo Kaos, Malavoglia, Il Commissario Montalbano.

Andare a visitare questo piccolo borgo marinaro è veramente suggestivo. A tratti, sembra che il tempo si sia fermato alle sue origini. Vicino al porticciolo, chiudendo gli occhi, si ha la sensazione di sentire le voci dei marinai che approdano con le loro barche ricche di pescato. Lo si sente addirittura, l’odore di quel pesce fresco. La vista si riempie di colori, i colori della nostra Sicilia: l’azzurro del mare, il giallo del sole, il rosso del fuoco che brucia dentro noi siciliani, popolo caloroso ed accogliente.

Piazza Regina Margherita

Insomma, una capatina a Marzamemi vi sconvolgerà i sensi e vi riempirà l’anima. Non ci credete? Non vi resta che provare!

 

Foto di Salvatore Di Trapani

Francesca

Vive a Palermo. Appassionata di lettura e scrittura e innamorata della Sicilia e di ogni suo piccolo angolo. Laureata in Scienze turistiche con una tesi su come il turismo in Sicilia sia stato influenzato dai mass media.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *