• Accadde Oggi

    31 gennaio

    31 gennaio 1857:  nasce a Palermo Ernesto Basile,  architetto italiano ed esponente del modernismo internazionale e del Liberty. Tra le sue opere principali: il Villino Florio e Villa Igiea.

  • Calendario Eventi

    Feste e Sagre di Febbraio

    Ogni fine mese vi aggiorneremo sulle sagre e sulle feste che si terranno in Sicilia il mese successivo. Per maggiori informazioni basta un semplice click sui link. AGRIGENTO 22 – 25 febbraio  Carnevale di Sciacca 28 febbraio – 8 marzo Sagra del Mandorlo in fiore ad Agrigento   CATANIA 3 – 5 febbraio Festa di Sant’Agata a Catania 8 – 25 febbraio  Carnevale di Acireale 16 – 25 febbraio Carnevale di Misterbianco   Enna 1 -25 febbraio Carnevale di Regalbuto   MESSINA 9 – 23 febbraio  Carnevale Cattafese a San Filippo Mela 20 – 25 febbraio  Carnevale di Gioiosa Marea 20 – 25 febbraio  Carnevale acquedolcese 20 – 25 febbraio …

  • Accadde Oggi

    26 gennaio

    26 gennaio 1979: Mario Francese, giornalista italiano, viene assassinato a colpi di pistola a Palermo da Leoluca Bagarella, davanti casa sua.  Francese indaga, annota e scrive sul Giornale di Sicilia, dove è cronista giudiziario, quel che accade nel territorio, facendo nomi e cognomi; è il primo a farlo ed è ancora il primo a rivelare l’ascesa dei Corleonesi e a chiamare “commissione” il vertice della cupola. Collega anche alcuni morti ammazzati alla guerra nelle cave e uno dei primi delitti eccellenti, quello del colonnello Giuseppe Russo nel 1977 a Ficuzza, a controversie per i subappalti. 26 gennaio 1983: Giangiacomo Ciaccio Montalto, magistrato italiano,  viene ucciso a Valderice da tre uomini armati di…

  • Accadde Oggi

    24 gennaio

    24 gennaio 1932: viene inaugurato lo stadio del Palermo calcio in occasione della partita  fra il Palermo e l’Atalanta, gara vinta dai padroni di casa per 5-1. Tutto questo preannunciò la storica prima promozione in Serie A che sarebbe arrivata al termine della stagione.

  • Accadde Oggi

    23 gennaio

    23 gennaio 1990: Vincenzo Miceli, geometra e imprenditore italiano, viene ucciso dalla mafia perché non si piegò al pizzo, denunciando le estorsioni. Lo stesso Brusca, durante l’interrogatorio lo definì :”Un onesto lavoratore. Uno che non voleva pagare il pizzo e che faceva delle denunce”.