Folklore

Festa del mandorlo in fiore, festa d’amore e di rinascita

La festa del mandorlo in fiore è una festa popolare della città di Agrigento, che si ripete ogni anno all’inizio del mese di marzo e dura circa una settimana. Lo scopo è quello di festeggiare l’arrivo della primavera con il rifiorire dei mandorli e di gioire per il ritorno della vita.

La manifestazione inizia con una visita, al tramonto, alla Valle dei Templi e continua con l’accensione della “fiaccola dell’amicizia” davanti al Tempio della Concordia. Alla fine i gruppi folkloristici sfilano con i carri siciliani e le bande musicali locali.

Questa festa si fa risalire al mito scritto da Omero, che racconta la fioritura del mandorlo. Essa sarebbe collegata alla storia d’amore di Acamante e Fillide. Acamante andò a combattere la guerra di Troia con gli Achei e Fillide lo aspettò fino a quando, rientrati tutti i superstiti, pensò che il suo amato fosse morto in guerra. La giovane morì per la disperazione e la Dea Atena, impietosita dalla morte della fanciulla, decise di trasformarla in un albero di mandorlo. Quando Acamante tornò e venne a sapere della morte della sua amata e del fatto che era un mandorlo, andò verso l’albero e l’abbracciò. Il mandorlo a quel punto fiorì.

La manifestazione quest’anno si svolge dall’1 al 10 marzo.

Per visionare il programma degli eventi visitare il sito del mandorlo in fiore.

Francesca

Vive a Palermo. Appassionata di lettura e scrittura e innamorata della Sicilia e di ogni suo piccolo angolo. Laureata in Scienze turistiche con una tesi su come il turismo in Sicilia sia stato influenzato dai mass media.

Un commento

  • Avatar

    Bianka Darin

    Giunto nel luogo in cui si trovava, Acamante abbraccio il mandorlo e fu proprio in quel momento che avvenne qualcosa di straordinario e al limite del magico: l’albero, dapprima spoglio, si rivesti di piccoli fiori bianchi venati leggermente di viola. In questa maniera Fillide volle dimostrare ancora una volta il suo immenso amore per il valoroso guerriero greco. Ancora oggi e possibile essere testimoni dell’abbraccio tra i due innamorati, quando, ancor prima che sia giunta la primavera, gli alberi di mandorlo si lasciano andare allo spettacolo unico della loro fioritura. Non a caso i fiori di mandorlo sono tra i primi a sbocciare, alle volte anche nel tardo inverno, e per questa ragione per i siciliani assumono un significato di speranza e rinascita. Alla stessa maniera, pero, essendo un fiore molto delicato che sfiorisce in un breve arco di tempo, simboleggia anche la voluttuosita e la fragilita della vita, che muta e si evolve a suo piacimento e senza alcun preavviso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *