Da vedere

L’area archeologica di Segesta attraverso i nostri occhi e quelli…di Goethe

 

IL TEMPIO DI SEGESTA

Il Tempio di Segesta è un tempio greco dell’antica città di Segesta sito nell’area archeologica di Calatafimi – Segesta, in provincia di Trapani.

“La posizione del tempio è notevole: all’estremità superiore d’una lunga e larga vallata, su una collina isolata e, pertanto, circondata da rupi, esso domina lontano sulla vasta campagna” Goethe in Viaggio in Italia, 1817.

Negli anni ottanta sono state trovate tracce interrotte della fondazione della cella all’interno del tempio, insieme a tracce di costruzioni precedenti e questo fa pensare che il tempio fosse stato costruito su un luogo sacro ancora più antico. L’ipotesi prevalente però resta quella di Goethe, ovvero che il tempio non sia mai stato terminato molto probabilmente a causa di eventi bellici che coinvolsero la città:

“Il Tempio di Segesta non è mai stato completato, né mai livellato lo spazio che lo circonda; si è solo spianato il perimetro sul quale dovevano sorgere le colonne, tanto che ancor oggi i gradini in molti punti affondano per nove o dieci piedi nel suolo, e nei pressi non vi sono colline da cui si fosse potuto portar qui pietrame e terriccio. Le pietre giacciono nella posizione più naturale, e nel mezzo non si vedono macerie. Le colonne sono tutte ritte; due, ch’erano cadute, sono state risollevate di recente.” (Goethe – Viaggio in Italia: Segesta, 20 Aprile 1787).

Il tempio di Segesta, di architettura dorica, è formato da 36 colonne grigio-dorate, lisce e non modellate da scalanature, che sorreggono la trabeazione ed i due frontoni.

IL TEATRO GRECO DI SEGESTA

All’interno dell’Area Archeologica c’è anche il Teatro Greco, costruito alla fine del III secolo e scoperto solo nel XIX.

Ogni estate è possibile rivivere la magia antica del teatro grazie alle rappresentazioni che vi si svolgono. Sul palco si alternano attori affermati ed emergenti, rappresentazioni classiche e moderne, drammi, commedie, spettacoli di danza, lirica, operette e musical. Il prezzo e l’orario di entrata variano a seconda del tipo di spettacolo. Invece, per visitare l’are archeologica, il costo è di sei euro.

E’ allestito anche il servizio navetta che porta fino in cima al monte, dove sorge il teatro, anche se è molto suggestivo fare il percorso a piedi per ammirare sia il panorama che la flora e la fauna del posto.

Posto a 400 m d’altitudine, il Teatro, composto da una cavea semicircolare formata da venti gradinate scavate nella roccia, mostra al visitatore una vista mozzafiato.

Francesca

 

PH Marianna

Per info orari e prezzi visite:

Area archeologica Segesta

Francesca

Vive a Palermo. Appassionata di lettura e scrittura e innamorata della Sicilia e di ogni suo piccolo angolo. Laureata in Scienze turistiche con una tesi su come il turismo in Sicilia sia stato influenzato dai mass media.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *