Da vedere

Ferragosto e la Madonna Assunta, una festa tra sacro e profano.

Il Ferragosto ha origini pagane, infatti il nome deriva dal latino Feriae Augusti (vacanze di agosto) e fu istituito nel 18 a.C. dall’Imperatore romano Ottaviano che fu proclamato Augusto. Egli dichiarò che tutto il mese di agosto sarebbe stato festivo e dedicato alle ferie e quindi alle vacanze.

Spiaggia di Vergine Maria.

Il 14 agosto, la vigilia, la gente si riversa in spiaggia per accendere i falò e farsi il bagno di mezzanotte. E’ con questo rito che si saluta l’estate.

In realtà, per molti di noi siciliani, le vacanze iniziano proprio allora. 

Il 15 agosto, la Chiesa cattolica festeggia l’Assunzione di Maria in cielo. La Cattedrale di Palermo è dedicata proprio alla Santa Vergine Maria Assunta e dal 3 luglio 2015 fa parte del Patrimonio dell’Unesco nell’ambito dell’itinerario Arabo – Normanno di Palermo, Cefalù e Monreale (di cui parleremo nei prossimi articoli).

La Cattedrale è una delle opere più caratteristiche della città in quanto è un miscuglio di forme e di stili grazie alle differenti culture che sono arrivate in Sicilia con le dominazioni: romana, normanna, greca, araba e infine il tocco del barocco siciliano che ha lasciato la sua impronta anche in questo magnifico edificio.

Al suo interno c’è la cripta con le tombe degli arcivescovi di Palermo, i tesori della cattedrale, con innumerevoli opere d’arte e le corone dei Re e le tombe di Enrico VI, Costanza d’Altavilla, Costanza d’Aragona e del grande Federico II, quello stesso Federico II dello Stupor mundi che ha ispirato questo sito e che, speriamo, ci porti fortuna!

Francesca

PS: Nell’immagine principale “L’Assunzione di Maria Vergine” (1803), un affresco di Mariano Rossi posto nella volta del coro della Cattedrale di Palermo.

Francesca

Vive a Palermo. Appassionata di lettura e scrittura e innamorata della Sicilia e di ogni suo piccolo angolo. Laureata in Scienze turistiche con una tesi su come il turismo in Sicilia sia stato influenzato dai mass media.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *